Numero Pronto Intervento: 800.258.399
Numero Pronto Intervento
800.258.399
Valutazione e feedback

Bonus sociale sulla fornitura di gas

Il bonus sociale è una compensazione della spesa sostenuta delle famiglie in condizione di disagio economico introdotta dal Governo con D.L. 185/08 a partire da Gen_2009. Questa compensazione, viene espressa attraverso uno sconto applicato in bolletta.

Dal 1° gennaio 2021 tutti i bonus sociali per disagio economico saranno riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi debbano presentare domanda, non come stabilito in precedenza dal decreto legge 26 ottobre 2019 n. 124, convertito con modificazioni della legge 19 dicembre 2019 n. 157.

Con l’applicazione della Delibera 63/2021/R/Com del 23/02/2021 e relativi aggiornamenti come la
Delibera 257/2021/R/Com del 22 giugno 2021, l’ARERA definisce:

  • “…Le modalità applicative del regime di riconoscimento automatico agli aventi diritto dei bonus
    sociali elettrico, gas e idrico per disagio economico…”.
  • “…Le modalità di corresponsione di eventuali ratei pregressi dei bonus sociali 2021…”.

Mentre con l’applicazione della Delibera 396/2021/R/com l’Arera ha previsto l’introduzione di bonus sociali integrativi, il cui ammontare si somma a quelli delle compensazioni.

I requisiti per beneficiare dei bonus sociali:

  • Il cittadino/nucleo familiare deve risultare in condizione di disagio economico, ossia deve:
    • appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure
    • appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e
      indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, oppure
    • appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di
      cittadinanza.
  • limitatamente ai bonus sociali elettrico e gas il valore soglia dell'ISEE di accesso alle agevolazioni per l'anno 2022 è stato elevato a 12.000 euro dal decreto-legge 21 marzo 2022, n. 21, come convertito dalla legge 20 maggio 2022, n. 51.
  • uno dei componenti del nucleo familiare ISEE deve risultare intestatario di un contratto
    di fornitura elettrica e/o di gas naturale e/o idrica:
    • con tariffa per usi domestici (ossia la fornitura deve servire locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare) o, per accedere al bonus sociale idrico, per uso domestico residente
    • attivo (ossia l'erogazione del servizio deve essere in corso) o temporaneamente sospeso per morosità.

in alternativa, uno dei componenti del nucleo familiare ISEE deve usufruire, in locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare, di una fornitura condominiale (centralizzata) di gas naturale e/o idrica per uso civile e attiva.

I requisiti che deve avere la fornitura per beneficiare dei bonus sociali:

FORNITURA DIRETTA
La fornitura diretta elettrica, gas e idrica deve essere intestata a uno dei componenti del nucleo familiare ISEE, ossia il contratto di luce, gas e acqua deve essere intestato a uno dei componenti del nucleo, indicati nella DSU. Inoltre:

la fornitura diretta gas deve essere:

  • per uso domestico
    ossia deve servire locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare;
  • attiva
    ossia deve essere in corso l'erogazione del servizio; sono considerate attive anche le forniture momentaneamente sospese per morosità;
  • il gas naturale deve essere utilizzato per riscaldamento e/o uso cottura cibi e/o produzione di acqua calda sanitaria;
  • il misuratore (contatore) del gas installato nell'abitazione non deve essere di classe superiore a G6 (la classe massima del misuratore installato per le utenze domestiche);

FORNITURA CONDOMINIALE
La fornitura condominiale, ossia la fornitura che serve il condominio in cui si trova l'abitazione del componente del nucleo familiare ISEE, deve avere le seguenti caratteristiche:

fornitura condominiale di gas naturale:

  • il PDR (punto di riconsegna) deve essere relativo ad un condominio in cui sono presenti unità abitative che utilizzano il gas naturale in locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare;
  • il gas deve essere utilizzato per riscaldamento e/o uso cottura cibi e/o produzione di acqua calda sanitaria;
  • la fornitura deve essere attiva;
  • la fornitura di gas deve essere utilizzata dal cliente domestico in locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare;

Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia - elettrico, gas, idrico - per anno di competenza della DSU (cosiddetto "vincolo di unicità").
Ad esempio per l'anno 2021 un solo bonus per disagio economico elettrico, un solo bonus gas e un solo bonus idrico.

Il bonus per disagio economico vale per 12 mesi . Sarà sufficiente che ogni anno a partire dal 2021, il cittadino/nucleo familiare presenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l’attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina relativa al bonus gas sul sito Web dell’ARERA – Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente:


Ulteriori informazioni

Data di pubblicazione
24 January 2022

Ultimo aggiornamento
2022-11-18 13:05:45

Richiedi un preventivo

Accedi a questa pagina in modo da compilare i dati necessarui per la realizzazione di un preventivo.

Leggi di più

Nuove attivazioni, riattivazioni e subentri

Qui può trovare tutti i documenti e le spacifiche pr effettuare un'operazione sulla sua fornitura.

Leggi di più

Reclami

In quata sezione trova il modulo da compilare per un recalmo come da normativa vigente.

Leggi di più